LA LUNA PIENA IN SAGITTARIO DI PUTIN

Incoronazione

La Luna Piena in Sagittario di Putin mi fornisce l’occasione per cercare un senso agli eventi attraverso l’Astrologia. Tutto parte più o meno da qui.

Il contraddittorio

Un paio di giorni fa, di rientro da una cena con una mia cara amica, ci siamo imbattute in una breve conversazione in cui, in non più di 200 parole, una ragazza orgogliosamente scettica, non sapendo che davanti avesse un’astrologa ha esternato il suo disprezzo per quella che molti considerano una fantomatica disciplina di superstizione:
“non immaginavo nemmeno potesse esistere l’astrologo di professione”, “pensa che una volta i governatori avevano degli astrologi personali che orientavano le loro scelte di governo…”, “Si, in Mesopotamia…” ha ribattuto lei, con aria da “dai, fai la seria”.

Il mio tentativo di risponderle che l’astrologia fu rimossa dalle discipline accademiche della Sorbona di Parigi più o meno negli stessi anni in cui Cartesio decretò che il pensiero coincideva con l’Essere, naufragò nel tentativo dell’amica comune di interrompere un conflitto che stava per nascere.

L’occasione della Luna Piena in Sagittario di Putin

In questo mese col Sole in Gemelli, e a ridosso di questa bellissima Luna Nuova, vorrei provare con leggerezza ad esternare un’intuizione che qualche settimana fa è arrivata sotto una particolare congiunzione astrale sulla mia Luna in Pesci.
Nel cuore della notte, senza sapere perchè né come (tipico dell’energia Pescina), mi sono ritrovata ad osservare il tema natale di Vladimir Putin. Ero curiosa di capire con quali archetipi astrologici la natura di un uomo del genere venisse raccontata, e quali forze lo muovessero intimamente, senza ricorrere a professionalità della CIA, agenti segreti, dimostrazioni scientifiche (per come conosciamo la scienza oggi) ecc., ma facendo solo ricorso ad una disciplina Sacra e potentissima, ormai incredibilmente denigrata come l’Astrologia.

Ho scritto alcune cose tecniche, chiaramente poco commestibili per chi non è pratico della materia. Si può trovare il link in fondo alla pagina.

Quello che ho capito, però, senza tecnicismi, è questo:

La premessa

Leone e regalità
Leone e regalità

Vladimir Putin è un anima sicuramente di natura Regale, che però eredita dalle vite “precedenti” delle profonde ferite legate al suo trono. Come se per ricatti e guerre di potere, derivanti da un profondo attaccamento alla sua posizione, avesse amaramente perso tutto.

Questa sembra essere la dinamica karmica di nuovo in atto per lui, guerriero devoto al controllo e alla disciplina, ossessionato dall’espansione territoriale, che non riesce a vedere e riconoscere davvero un Padre divino nel mondo (o da cui -forse- ne viene inconsapevolmente guidato). Questa incapacità lo porta lontano dall’assumersi le responsabilità della sua vita come vero e unico creatore del suo mondo e lontano da una reale capacità di ascolto dell’Altro.

Basti pensare alla sua predisposizione al dialogo e alla negoziazione in questo momento, e alla solitudine/isolamento in cui ha deciso di chiudersi soprattutto dall’inizio della pandemia in poi.

Non esiste infatti un mondo davvero oggettivo (e no, non sto negando la realtà dei fatti che accadono), esiste piuttosto il mondo di ognuno di noi, di cui siamo creatori e co-creatori. Ma non è questa l’occasione per dilungarsi su questo.

Basti dire che se Putin riconoscesse l’esistenza di un mondo divino invisibile che “parla” con lui, inizierebbe un percorso di apertura, di crescita e di scoperta dell’Eroe che gli vive dentro.

Notte stellata astrologia
Notte stellata astrologia

Ogni essere umano è pienamente libero di svegliarsi dal sonno o meno. Per questo l’astrologia non può fare previsioni precise come se il destino fosse già scritto. Può però, con profondo studio e ad una distanza sufficientemente piccola dagli eventi, intuirne la traiettoria. Le probabilità che si verifichino certe cose piuttosto che altre.

La sintesi

Quello che intuisco io con questi presupposti, è che i giorni intorno alla prossima Luna Piena in Sagittario saranno energeticamente decisivi per Vladimir Puntin (le azioni derivanti dal picco energetico della Luna Piena solitamente si manifestano durante la Luna Calante), e che porteranno a compimento un processo iniziato con la Luna Nuova in Sagittario di sei mesi fa.

Un processo che ha a che fare, appunto, con la Fede e l’ascolto dell’Altro. Con l’uscita da dogmi e convinzioni mentali, col tentativo di controllo e rimozione di una mente che in realtà chiede solo di essere connessa all’energia invisibile dell’Universo (e che, appunto, se costretta in altro o eccessivamente disciplinata, rasenta la follia). La prossima Luna piena farà Luce sulle sue attuali capacità di ascolto.

Ci sono diverse probabilità che questo passaggio avvenga in modo violento (pensare alla guerra è scontato, ma la violenza si può manifestare in tanti modi). Come a segnare un’arresa, una rottura, un cambio di posizione, una sconfitta o un cambio di pelle inevitabile. Una “morte” in senso archetipico, insomma.

Chissà come si manifesterà nella materia.

Gli stimoli astrologici sul tema di Putin sono talmente interessanti che potrebbero essere studiati e seguiti per i prossimi mesi, se non addirittura anni. A nessuno è dato prevedere il futuro con precisione. Sarebbero tentativi a servizio dell’ego.

Quel che è certo, è che le prossime settimane saranno decisive riguardo il decorso degli eventi.

Oltre ad essere interessante osservare come questi stimoli energetici su una persona di grande influenza “troveranno terra” nelle prossime settimane, vale anche la pena sottolineare come una disciplina privata di ogni credibilità scientifica dall’illuminismo in poi (condanna che pure ha avuto le sue motivazioni), sia uno strumento così potente e criptico da poter dare un senso gli eventi.

Un senso di una storia che si apre ed ascolta, immagina, concepisce un mondo che non si esaurisce più alla realtà logico-razionale.

Qui il link all’articolo tecnico sul transito

(Visited 272 times, 1 visits today)

Share this post