Luna nuova in Toro. Food for profit

Food for profit

La Luna nuova in Toro si è congiunta al Sole questa mattina alle 5:21. Ieri sera, io che non vedo praticamente mai la televisione, ho visto Food for profit. Stamattina inevitabili le connessioni potenti che ogni sincronicità porta nella mia esistenza.

Sole e Luna parlano con Cerere in Capricorno, energia che sovrintende il cibo e il nutrimento e non da meno è la Luna in Toro che del nutrimento fa una sua potente emanazione. Incredibile non è vero? Ed entrambi i segni, Toro e Capricorno sono fortemente legati alla materia, alla realizzazione nella dimensione materiale, al denaro come misura di tale realizzazione. Sembra che Food for profit sia il sottotitolo dell’ombra di questo transito.

Le infinite sfumature, dalla luce all’ombra, che il dialogo tra queste parti produce, sono governate da Saturno in Pesci, Pianeta del Capricorno e grande reggente della dimensione materiale. Il Pesci ci parla di amore incondizionato e, nella sua ombra, dell’impossibilità di manifestarlo. Di conseguenza Saturno, da sovrano illuminato, diventa il dittatore incontrastato che agisce dalla prospettiva di controllo che la paura dell’incondizionato, e quindi della mancanza di confini, produce.

Vedere il film e le azioni lontane anni luce da minime dosi di empatia, ascoltare i dialoghi crudeli tra i personaggi e l’uso/abuso delle posizioni di potere, riflettere sulla responsabilità personale che ognuno di noi ha nel dare forma alla propria materia, ha scatenato in me riflessioni difficili e osservazioni al limite della colpa.

L’impotenza

Può nascere un profondo senso di impotenza.

Se guardi il sistema dall’alto capisci che non è possibile cambiarlo da lì. Troppi interessi, denaro, collusioni per consentire a qualcuno di rompere la sequenza. È importante però ricordare che l’umanità è la somma di singoli. Diversi gradi di consapevolezza, sviluppo animico, sensibilità e bisogni. Diverse potenzialità, senza giudicarle, che tracciano una serie di vie, nelle quali l’assunzione della responsabilità personale del discernimento, della scelta diventa lo spartiacque.

Siamo sempre lì.

Il movimento di coscienza che passa dall’appoggiarsi a qualcuno che decide per noi alla scelta individuale. Il passaggio all’Era dell’Acquario, ad una adultità che ci toglie dall’essere bambini inconsapevoli e, inevitabilmente, affidati.

Quella soglia che tutti abbiamo già attraversato dove, la fantastica immagine di mamma e papà si sgretola di fronte a realtà che denunciano i necessari limiti del nostro essere umani.

Questo spiega l’intensità degli avvenimenti intorno a noi, l’aumento dei paradossi etici e delle forme di violenza, che ci costringono a guardare e a decidere dove stare. Al di fuori delle ideologie. Bensì in coerenza con il nostro più profondo sentire. Perché c’è una differenza fondamentale tra etica e morale.

Etica e morale

L’argomento non è lontano dalle energie di questa Luna nuova in Toro. Uno dei presupposti dei segni di terra è il rispetto del funzionamento del sistema. Dell’insieme di regole e comportamenti che, definendo la struttura, ne permettono lo scorrere sicuro, ordinato e manifesto dell’ordine superiore. Un’aspirazione che spesso si scontra contro le storture delle strutture, che adattandosi alle richieste delle parti in gioco, prendono forme molto più confuse e arzigogolate.

Nella mostra di Escher a Roma ho letto una frase che mi ha molto colpito

Adoriamo il caos perché ci piace riprodurre l’ordine.

Maurits Cornelis Escher

Una tendenza insita nell’essere umano a ristabilire nel sistema quel senso di ordine e armonia che governa l’Universo. Secondo delle regole che sono necessariamente soggettive, anche quando è un organismo che lavora per il collettivo a promuoverle e sostenerle. Perché dietro al sistema c’è sempre un essere umano, o un insieme di esseri umani, inseriti in un preciso contesto socio-culturale con le sue luci e le sue ombre.

Nell’Etica Nicomachea, Aristotele parla, tra l’altro, delle virtù etiche (ossia pratiche, relative ad affetti e passioni). Queste ultime – tra cui il coraggio, la temperanza, la sincerità e l’equità – sono come un abito, una disposizione del carattere che si acquista con l’esercizio, e consistono nel dominare gl’impulsi sensibili secondo il criterio del giusto mezzo. Che è medietà tra due vizi e non mediocrità nel senso del non sbilanciarsi.

La medietà richiede di scegliere dove stare e, in questo senso, è un esercizio di sviluppo dell’etica personale se consideriamo che è sempre una risposta soggettiva e, come tale non definibile a priori. Ma allora l’etica è una via di fuga? Perché poi alla fine ognuno può giustificarsi attraverso l’etica che sceglie di applicare. E la morale no?

La morale ci toglie dall’impiccio, dandoci un sistema convenzionale di comportamento che, alla fine, non solo ci salva da prendere una posizione, ma ci esonera anche dall’osservarla visto che non discende direttamente da noi e ci condiziona solo nella misura in cui il sistema di riferimento (familiare, religioso, culturale) ha una posizione dominante nella nostra psiche.

Rispetto

L’etica di Madre Terra ha dei risvolti che a volte, consideriamo crudeli. Ma il suo sfondo di riferimento è chiaro. Fornire un ambiente sostenibile per lo sviluppo dell’umanità, dove le risorse tendono ad essere bilanciate continuamente rispetto agli elementi in gioco. Un sistema ordinato che alteriamo con sciocca presunzione e prepotenza.

In questa giornata di Luna nuova il seme che pianto è quello del rispetto per Madre Terra.

Nel suo più profondo significato di sentimento e atteggiamento che nasce dalla consapevolezza del valore di qualcosa o di qualcuno che si manifesta attraverso le sue creature. Di qualsiasi mondo esse facciano parte. Anch’io faccio parte di questa manifestazione.

Se la rispetto, sto rispettando anche me stessa.

PER CHI È INTERESSATO ALLA VISIONE DEL FILM

https://www.raiplay.it/video/2024/05/Food-for-Profit—Report-05052024-a1ac3844-2d74-4938-a480-50df67555010.html?fbclid=IwZXh0bgNhZW0CMTAAAR1cJ-cm4qbaW33zIX6bmpqgZdHHZF4wRjvkfv3s1utyuA2VcgHiQN-ztck_aem_AYZjpQrV4oNOcfyi_Wy_THluW5JpdxfEyMQb1PUbMjZ61xlUaCsspxCd8Mdu0WFYQrtMRsa9phO_5ytkzCP8QZVn

(Visited 133 times, 1 visits today)

Share this post